HOGGENOVACHAPTER
EVENTI ISCRIZIONI EDITORIALI GALLERY ON THE ROAD OFFICERS

ILIO GALLETTA 1946/2015
Domenica 3 Maggio è mancato Ilio Galletta.
Oltre ad essere un amico vero per molti di noi, Ilio è stato un appassionato motociclista e una colonna del direttivo del Genova Chapter (la festa di galleria Mazzini per il Run dei Liguri 2015 è stata una sua idea, portata avanti dal letto di un ospedale).
Ilio non amava apparire ma era una persona, colta, arguta e ricca di sorprese: andate su Wikipedia, digitate "Ilio Galletta" e guardate la voce riguardante l'omicidio di Floris...
Ma mille parole non basterebbero a raccontare un amico, una persona gentile e buona con una passione smodata per il mondo Harley.
ciao Ilio, ci mancherai. Tanto.

 

IL MIO RICORDO DI ILIO
Hadry - Editor Genova Chapter

Un sabato di qualche primavera fa eravamo, io e Rita, a Camogli seduti per uno spuntino.
Ad un tratto spunta Ilio: lo chiamo, si avvicina e, dopo i convenevoli, si unisce a noi.
Davanti a fumanti crepes inizia una conversazione che consente di sistemare alcune storture del pianeta e, mentre il sole ci impone di mangiare con gli occhiali scuri, di stabilire, una volta per tutte, la supremazia della foto digitale rispetto all’amata pellicola. Niente da fare invece per quanto riguarda le curve a sinistra: “non mi vengono bene come quelle a destra”, mi disse ed io ribattei: “anche a me accadeva nello sci”.
Scrivo queste note ironiche e lievi perché ritengo sia questo il modo migliore di ricordare Ilio.
Puoi fare diversamente quando uno, alla domanda rivolta al Presidente dei “Pansoti Bikers” circa i ruoli degli altri componenti, rispondeva: “Sono tutti Vicepresidenti!”?
Nel suo dialogare, raffinatezza, leggerezza e garbo si fondevano, così che anche la parolaccia (nel nostro mondo si tratta di un normale intercalare) diventasse una dovuta puntualizzazione, mentre l’assenza di ogni ostentazione del suo notevole bagaglio culturale e degli importanti trascorsi professionali non impedivano di riconoscergli: saggezza, equilibrio, disponibilità al dialogo.
Troppe lodi? Forse. Vogliamo parlare di difetti? Ne aveva tanti: più o meno come li abbiamo tutti noi.
Avete mai visto gli occhi luccicanti di Ilio davanti ad un formaggio di fossa? E il suo sguardo rapito al pensiero di mettere in moto per una nuova cavalcata? Espressioni che, ai non addetti ai lavori, faranno magari storcere il naso…
Dicono sia stato un uomo con una vita piena di eventi sfortunati: voglio allora pensare che, forse, la nostra comune passione motociclistica sia stata per lui un buon antidoto. Ne ho anche qualche prova: come quando l’ho visto soddisfatto al termine di un duro run notturno come l’HOG Inverno assieme alla sua compagna Donatella attratta a lui anche grazie a questa passione.
Questa mattina ho preso la moto per accompagnare Ilio nel suo ultimo run: mi pareva meno lucida del solito, forse, non so.
Senz’altro era meno lucida dei miei occhi.

 

FOTO DI ILIO

PANSOTI BIKERS

 

TG3 LIGURIA

REPUBBLICA.IT

IL SECOLO XIX